Foto 
1927

 

 

 



 

Nasce  a Trappeto il 19-06-1927, da famiglia con grandi tradizioni marinare, frequenta le scuole elementari a Trappeto poco prima del periodo della 2° Guerra mondiale. Si dedica fin da piccolo alla pesca, aiutando la sua famiglia. In breve diventa un marinaio esperto nella navigazione, e nella pesca. Sono frequentissimi i viaggi da lui fatti con altri marinai di Trappeto con delle barche molto pesanti armate di vela latina e con i primi motori, nel periodo dal 43' al 50'. Con questo tipo di imbarcazione i marinai di Trappeto navigavano anche per una settimana, e con molto coraggio  arrivavano fino a Favignana, si spingevano fino a Lampedusa ed anche oltre, surclassando di molto e non solo per tradizione i "cugini" rivali della Sicciara oggi Balestrate. Tant' è che oggi Balestrate può vantare il porto, ma solamente qualche famiglia marinara nell'ordine di 4 o 5 unità, contro una quarantina di famiglie marinare ancora esistenti a Trappeto, senza contare i marinai Trappetesi a Viareggio, a San Pedro in California, e negli altri Stati d'America,  e questo pur non avendo Trappeto un vero Porto. Negli anni 40' Giuseppe incontra a Trappeto Enrico Dolci, ed il giovanissimo Danilo, nasce una grande amicizia, a cui seguirà una fitta corrispondenza dopo il 1943. Conosce così i figli di Enrico: Danilo e Miriam Dolci. Nel 1947 lo ritrova a La Spezia dove svolge il servizio militare. Alla fine del mese di gennaio del 1952, per alcuni mesi, Giuseppe ospita  nella sua casa Danilo Dolci, che è arrivato a Trappeto per iniziare la sua importante missione. Resta legato ancora oggi da grande amicizia con la famiglia Dolci (Miriam sorella di Danilo ed i figli). E' eletto consigliere Comunale dal 28-06-1980 al 31-05-1985 e dal 01-06-1985 al 24-02-1988. In quel periodo diventa presidente della "Cooperativa Pescatori di Trappeto". Sono innumerevoli le iniziative portate avanti negli anni da questa Cooperativa per sensibilizzare le persone nell'utilità assoluta del costruendo porto, e le problematiche relative alla marineria di Trappeto; da ricordare ad esempio le Sagre del Pesce ed ogni anno la tradizionale ed antichissima processione a mare per la festa del 15 Agosto in onore di Maria Santissima Assunta che si celebra a Trappeto. Altra festa molto tradizionale con processione a mare avveniva il 29 Giugno di ogni anno, in onore di San Pietro, ma dai primi anni'70 tale festa non si svolse più, e oggi tale ricorrenza è stata purtroppo dimenticata. Lo studio della storia della nostra marineria dovrà servire per una più approfondita conoscenza delle nostre Tradizioni e del nostro passato, ciò deve essere da stimolo alle nuove generazioni, per le memorie, le origini e tradizioni che non devono perdersi (come per esempio l'antichissima processione a mare in onore di San Pietro del 29 Giugno). Molto lodevole e degna di menzione risulta in questi ultimi anni l'iniziativa dei cugini Balestratesi di riprendere alla grande tale antichissima Tradizione di origine Trappetese, sarebbe auspicabile un gemellaggio almeno in questa antica Tradizione, fornendo appoggio logistico e le conoscenze necessarie, possibilmente designando il percorso a mare del Santo dal Porto di  Balestrate al Porticciolo di  Trappeto e viceversa, coinvolgendo quindi quante più persone possibili e recuperare così parte di questo enorme Patrimonio storico culturale.  Persona di bontà e gentilezza non comuni, conosciuto ed ammirato da tutti si spegne nella sua casa il pomeriggio del 29 Novembre 2007.      

Disegno realizzato alla presenza e sotto le direttive del Sig Giuseppe Scardino. 

 

 

    

  Giuseppe Scardino          I lavori  allo Scaro Allo Scaro di Trappeto

  1998 In alto mare a pesca

1984 1a sagra del pesce