Chiesetta della Madonna del Ponte

Antica chiesetta dell'Annunziata

Trappeto: tra Sacro e Profano   

L'antica tela dell'Annunziata

1 - Nucleo centrale o cuore simbolico dell'Antica Trappeto "Trappetum Cannamelarum" ossia " 'U Trappitu" è l'antichissima tela della Madonna Annunziata risalente addirittura agli ultimi anni del 1700 e/o ai primi anni del 1800. Tante le leggende su questo stupendo dipinto di cui "ad oggi" si sconosce l'Autore. Una delle tante leggende metropolitane circolanti nell'antica Trappeto tramandava che questa tela è stata dipinta dalla mano di una giovinetta figlia del più grande pittore del Regno (delle due Sicilie)  (Vito D'Anna?) perchè secondo la leggenda solo una mano femminile e con tanto delicatezza poteva dipingere il viso della Madonna! Forse un giorno con i futuri restauri scopriremo che non si tratta poi di una leggenda, chissà? Da ricerche del sottoscritto è verosimile che la tela possa essere attribuita alla figlia del D'Anna, una eccezionale ricamatrice e pittrice (di tempere, acquerelli, acqueforti ma non di pitture ad olio) del tardo settecento abbastanza brava di origine Palermitana e con lontane parentele con i D'Anna di Trappeto. Comunque è solo un'ipotesi!   Altra leggenda riguarda un naufragio avvenuto nel mare di Trappeto e che riguarda la tela. E' quasi certo invece che la tela è simile ad una antica  tela della Madonna del Ponte di Partinico, ma non quella attuale del 1819 attribuita a Vincenzo Manno, in definitiva la Sacra tela potrebbe essere stata dipinta da un allievo dello Zoppo di Ganci  (I giovani trappetesi devono appasionarsi a queste cose, perchè solo così sapremo chi siamo, quali sono le nostre radici  e verso dove andiamo)

2 - Altra immagine della Sacra tela ripresa da diversa angolazione, La Sacra immagine ha sfidato i secoli, nè Barbareschi nè briganti provenienti dal mare la hanno toccata! E' il simbolo della nostra comunità e per Noi Trappetesi è di valore affettivo inestimabile! che va oltre l'immenso valore effettivo ed eccezionale della tela. E' stato questo il motivo per cui il Reverendo Don Vincenzo Lo Duca ed altri cittadini, a ragione o a torto,  si sono rifiutati ad oggi di farla restaurare, timorosi di una possibile sostituzione o perdita.  Ma appena subentreranno condizioni di sicurezza e di un ottimo restauro si procederà senza dubbio in tal senso. Sicuramente il pittore autore della tela si conoscerà con esattezza. Il Sottoscritto Architetto da alcune straordinarie foto scattate per i rilievi da diverse angolazioni in altezza a degradare verso l'alto è pervenuto all'ipotesi sorprendente che il viso della Madonna sia in effetti sorprendente simile se non uguale al viso dipinto nel 3° quadro  della Madonna del Ponte dipinto nell'anno 1819 da Vincenzo Manno, i quadri però, malgrado lo stesso stile  differiscono per differenza nella scala cromatica, o almeno così oggi appaiono. Bisogna aspettare il restauro per avere certezza. 

3 - Dipinto artistico su legno dell'Artista Maria Fratusco esposto nell'Arco absidale della moderna chiesa Madre di Trappeto. E' una moderna rivisitazione del tema classico dell'Annunziata su sfondo dorato.  Vi sono tutti gli elementi classici dell'Annunciazione.

Copyright 2004 © - Nicolò M. Russo all rights reserved